4 items tagged "Psicologia clinica"

  • Chi sono

    Sono Oliviero Facchinetti, vivo a Trento e di professione faccio lo Psicologo psicoterapeuta.

    • Esercito come libero professionista dal 1993; in precedenza sono stato psicologo dipendente pubblico in Lombardia.
    • Specialista in psicoterapia funzionale, utilizzo un approccio integrato ad orientamento psicodinamico che contempla un intervento altamente personalizzato e mirato alla ricomposizione dei vari piani del Sé, con particolare attenzione alla sfera emotiva, a quella affettivo-relazionale e psico corporea.
    • Nella mia attività clinica (psicodiagnosi, consulenza psicologica e psicoterapia) mi occupo di adulti, adolescentie bambini.
    • Ho svolto e svolgo attività di docenza, formazione e supervisione per psicologi, insegnanti ed educatori, in collaborazione con Università, strutture socio educative ed assistenziali.
    • Dal 2008 collaboro, a vario titolo, con l'Università degli Studi di Trento
    • Opero (dal 1993) come psicologo scolastico negli ambiti del disagio e dei bisogni speciali.
    • Dal 2009 mi occupo di psicologia dello sport in età giovanile, con particolare attenzione ai risvolti educativi della pratica agonistica.
    • Dal 1994 mi occupo di bullismo, con attività di ricerca, prevenzione ed intervento con bambini, preadolescenti ed adolescenti.
    • iscritto all'Albo degli Psicologi della Provincia di Trento come psicologo psicoterapeuta, n. 215 (in precedenza iscritto, fin dalla sua prima istituzione nel 1990, all'Albo della Regione Lombardia)
    • Studio: Via S. Pio X, 51 - 38122 TRENTO
    • P. I.V.A.: 01465600227
    • Rc Professionale Allianz S.p.A., Milano Polizza n.78985071
    • PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    A questo link puoi visualizzare il mio CURRICULUM

    Per informazioni, consulenze o appuntamenti, CONTATTAMI

  • Consulenza per chi agisce

    Per quanto il bullismo sia un fenomeno di gruppo e le persone agiscano comportamenti diversi a seconda del  contesto in cui si trovano e del proprio gruppo di riferimento, alcuni soggetti per varie ragioni mettono frequentemente in atto comportamenti persecutori nei confronti di altre persone.

    Le motivazioni possono essere varie, ma resta il fatto che alcune volte chi agisce prepotenza, pur riconoscendo di agire comportamenti inadeguati che sono fonte di sofferenza per altri soggetti, sembra non essere in grado di modificare spontaneamente il proprio comportamento. Sono persone (bambini e ragazzi) che spesso vivono essi stessi condizioni di disagio e di malessere e, quando diventano consapevoli della inadeguatezza dei propri comportamenti, possono essere disponibili a farsi aiutare.

    In questi casi la consulenza psicologica può servire per comprendere meglio cosa spinge la persona a mettere in atto i comportamenti di prevaricazione ed a trovare modalità proficue di cambiamento.

    In alcuni casi i soggetti che agiscono prepotenza in maniera continuativa commettono dei reati per i quali possono subire azioni legali. Tra i vari strumenti a cui la magistratura minorile può ricorrere nel tentativo di rieducare la persona minorenne, vi è anche l'indicazione di un percorso psico educativo o un intervento psicologico clinico. In questi casi la motivazione non nasce direttamente dal soggetto, ma è in qualche modo indotta dall'esterno. E' comunque possibile strutturare un percorso di aiuto, partendo proprio dalla mancanza di consapevolezza e di empatia nei confronti delle vittime. La consulenza è finalizzata a comprendere le motivazioni affettive ed emotive dei comportamenti di prevaricazione, aiutando il soggetto a districarsi nel proprio mondo emotivo, affinchè possa imparare a gestire le emozioni di rabbia o di frustrazione in modo più costruttivo per se e per gli altri.

  • Consulenza per chi subisce

    Premesso  che il bullismo é  un fenomeno di gruppo e che la maggiore responsabilità risiede in coloro che agiscono prepotenze, in molte situazioni il destinatario (o la destinataria) delle prepotenze si trova ad essere solo nel gestire il problema, con conseguenze negative sull'umore, perdita di autostima, calo del rendimento scolastico, senso di frustrazione, comparsa di sintomi di ansia o depressione.

    La consulenza psicologica con questi soggetti è finalizzata a ricostruire un quadro del contesto socio relazionale in cui avvengono le prepotenze, individuare la "storia" delle prepotenze dagli inizi fino alle dinamiche attuali, per trovare insieme al soggetto (ed alla sua famiglia) alcune strategie comportamentali che possano:

    • ridurre le conseguenze del bullismo,
    • contenere le situazioni in cui si manifesta,
    • trovare strategie per coinvolgere figure educative adulte che possano contribuire a meglio gestire il problema,
    • trovare, quando e se possibile, strategie per gestire la relazione con chi agisce prepotenza.

    Nei casi in cui il cambiamento del singolo soggetto che subisce non sia sufficiente a contrastare le prevaricazioni, si prevedono modalità di coinvolgimento della scuola o altri soggetti che rivestono un ruolo decisivo nel mantenimento o, al contrario, nel favorire la riduzione delle situazioni di bullismo o di cyberbullismo.

  • Curriculum

    Curriculum professionale in sintesi

    Sono nato nel 1958 e vivo a Trento. Mi sono laureato in psicologia nel 1983 e nel 1987 mi sono diplomato presso la Scuola Europea di formazione in Psicoterapia Funzionale e Corporea (S.I.F.). Sono iscritto all'Albo degli Psicologi della Provincia di Trento (n. 215); in precedenza sono stato iscritto, fin dalla sua prima istituzione nel 1990, all'Albo della Regione Lombardia. Sono stato dipendente pubblico dal 1984 al 1992. Esercito come libero professionista dal 1993, svolgendo attività di: psicologia clinica - counseling - psicodiagnosi e psicoterapia con adulti e bambini - gruppi anti stress - psicologia scolastica - psicologia di comunità - formazione, ricerca e intervento per la riduzione del bullismo in ambito scolastico. Dal 1997 dirigo il portale www.bullismo.it

    Principali attività lavorative

    • Psicologo clinico e psicoterapeuta (bambini, adolescenti e adulti) come pubblico dipendente presso ASL della Lombardia dal 1984 al 1992 ed in regime di libera professione dal 1993 ad oggi.
    • Psicologo scolastico con attività di counseling presso scuole primarie e secondarie di I e II grado - rivolto ad insegnanti, genitori, alunni, presso i C.i.c., negli spazi ascolto, ecc. (dal 1987 ad oggi).
    • Collaborazione con il Laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione (ODFLAB) del Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione  - Università degli Studi di Trento - con progetti per ricerca e consulenza sull'integrazione scolastica ed attività didattiche e laboratoriali in Master (dal 2008 ad oggi).
    • Docente di "Metodi di indagine della personalità: il colloquio" presso l'Università degli studi di Trento, dal 2012 al 2015.
    • DocenteLAR presso il CFP "Tecnico dei servizi di animazione turistico-sportiva e del tempo libero", Istituto Ivo De Carneri, Civezzano (TN) (dal 2009 ad oggi).
    • Interventi per la riduzione del Bullismo: attività di ricerca, formazione insegnanti, conferenze per genitori, percorsi mirati in classi di scuola primaria e secondaria (dal 1997 ad oggi).
    • Componente Privato presso la Corte di Appello - sezione per i Minorenni (dal 1996 al 2001).
    • Educazione alla salute, prevenzione, promozione benessere, interventi presso istituzioni e scuole, ecc. con ASL, Comuni, Scuole dell'infanzia, elementari, medie e superiori (dal 1987 ad oggi).
    • Docenza in 3 corsi di specializzazione per insegnanti di sostegno.
    • Docenza in vari corsi di formazione per insegnanti, operatori socio-sanitari, assistenziali, educatori, ecc. (dal 1987 ad oggi).
    • Coordinamento e supervisione di gruppi di lavoro interistituzionali per la gestione del disagio, per interventi di rete ed a strutture socio educative (dal 1997 ad oggi).
    • Orientamento scolastico presso scuole medie superiori (dal 1997 al 2000) e scuole secondarie di I grado (dal 2004 al 2014).

    Pubblicazioni

    • O. Facchinetti, Bulli! Guida operativa per genitori, insegnanti e ragazzi per prevenire e combattere il bullismo, Eurilink, Roma maggio 2007
    • Marella L., Facchinetti O. (a cura di), Lo psicologo discusso - itinerari e percorsi nel servizio pubblico, FrancoAngeli, Milano, 1992
    • autore dei capitoli "Indagine sulla diffusione del bullismo in valle di Fiemme" e "Che fare? Dall'analisi all'intervento" in: Roberto Trolli (a cura di), Prepotenti, vittime e spettatori, Iprase del Trentino, Provincia Autonoma di Trento, 2003

    Articoli

    • Facchinetti O. "Psicoterapia infantile in ambito istituzionale, possibilità e linee di intervento dell'approccio Funzionale", in: L.Ranzato (a cura di) L'attività di ricerca degli psicologi clinici nel S.S.N., Erickson, Trento, 1992;
    • Facchinetti, O., "Blocchi di apprendimento: rapporti tra affettivo e cognitivo", in: Annali Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale e Corporea vol 1, Sintesi, Napoli, 1990;
    • Facchinetti O. "Il carattere secondo differenti scuole psicologiche" in: Annali Scuola Europea (ibid) vol. 1;
    • Facchinetti O. "La psicoterapia funzionale nella formazione per insegnanti" in: L.Rispoli e G.D'Alfonso (a cura di), Formazione in psicoterapia Funzionale e Corporea, Annali 2, Sintesi, Napoli, 1992;
    • Rispoli L., Facchinetti O. "La psicoterapia Funzionale in un servizio materno-infantile", in: Psicologia e Società, n° 1-3, 1990;
    • Facchinetti O. "Il modello del Sé corporeo nell'intervento con la famiglia", in: L.Rispoli e altri (a cura di), Teorie, risultati e ricerca scientifica, atti del I congresso nazionale di psicoterapia corporea, ed. Sintesi, Napoli, 1992;
    • Corsa, R., Facchinetti O. Oberti, J., "Il corpo come luogo d'incontro tra prospettive diverse", in: L.Rispoli e altri (a cura di),..... atti I congresso naz. di psicot. corporea, Sintesi, Napoli, 1992;
    • Facchinetti O. "L'approccio psicosomatico alla famiglia con la psicoterapia funzionale e corporea", in: Atti del XIV congresso nazionale S.I.M.P., Fisioray, Roma, 1995;
    • Rizzi G., Facchinetti O., "Metodologia funzionale in interventi di prevenzione per adolescenti", in: Garotti P.L. (a cura di), Psicologia della salute, Il Ponte Vecchio, Cesena, 1995;
    • Facchinetti O., Rizzi G., "Percorsi funzionali ed attori nei progetti di prevenzione", in: Garotti P.L. (a cura di), Psicologia della salute, Il Ponte Vecchio, Cesena, 1995;
    • Facchinetti O. "Percorsi funzionali negli interventi di prevenzione e promozione del benessere", in atti del convegno "Adolescenza tra identità e disagio", Trento, 1997;
    • Facchinetti O. "Alla ricerca della propria vitalità", in atti del convegno "Naturopatia in gravidanza", Trento, 1999;
    • Facchinetti O. "Progetto PreGio: una modalità di intervento. I percorsi emotivo relazionali con le classi", in atti del convegno "Bullismo - Cosa stiamo facendo? Esperienze a confronto", Trento, 2002;
    • Facchinetti O. "Progetto PreGio", in "Il disagio nella scuola. Esperienze a confronto", Iprase del Trentino, Provincia Autonoma di Trento, 2005;
    • Facchinetti O. " Bulli di classe ", in "Bullismo e dintorni " inserto a cura di Mario Caroli, Didascalie Informa, Provincia Autonoma di Trento, N. 2 febbraio 2007.

EasyTagCloud v2.8

Conferenze

informative sul bullismo e sul cyberbullismo

LEGGI TUTTO

Interventi

con gruppi e classi per il contrasto del bullismo

LEGGI TUTTO

Consulenza

psicologica per chi subisce o agisce bullismo

LEGGI TUTTO

Formazione

per insegnanti, educatori, psicologi e genitori

LEGGI TUTTO

logo sito 2016a

odflab uni 2